La poetica della "materia"

La pittura materica

La poetica della "materia" è alla base della pittura materica. 

L'artista applica sul quadro strati spessi e rugosi di colore, spento e scialbo. Talora mescola altri materiali, come colla, stoffa, sabbia, sassi. Dimodoché, l'effetto ottenuto può assumere il carattere di una solidità quasi scultorea.

In generale, si tratta di un tipo di pittura dal procedimento più lento rispetto ad altri indirizzi dell'Informale. L'artista, infatti, calcola attentamente l'equilibrio compositivo del quadro, cerca di valorizzarne al massimo le caratteristiche della superficie. Il suo interesse non è rivolto tanto alla forma rappresentata o al gioco delle tinte. Si focalizza piuttosto sulla trama e il colore della materia, cercando nel contempo di salvaguardare l'armonia complessiva dell'immagine.

Sabrina Barbagallo
Scritto da 
Venerdì, 15 Novembre 2013 00:00
Letto 3407 volte